Notizie sulla cura dentale
Impianti All On Four

Ponti fissi
in giornata

Leggi i dettagli
Dentista a Borgaro Torinese

Il 39% ha radici scoperte

In Italia circa il 39% delle persone ha denti con radici scoperte, e questo causa dolore soprattutto quando si beve una bibita ghiacciata o si mangia un gelato. Questo fenomeno si chiama recessione gengivale quando i denti sembrano addirittura più lunghi e sensibili al freddo e agli zuccheri, perché la gengiva si ritrae lasciando scoperta una zona del dente, precisamente alla radice.

Le cause sono molteplici, quasi sempre dipendono da un modo sbagliato di lavarsi i denti con uno spazzolino dalle setole più dure, usando un movimento troppo energico e non corretto che alla lunghe aiuta a scoprire la zona gengivale. Alcune persone per natura hanno poi gengive sottili e delicate, e questa abitudinaria azione maldestra favorisce l'insorgenza della carie, che trova spazio dove insinuarsi. Occhio quindi ad utilizzare anche strumenti come filo interdentale e scovolino, utilissimi, ma da usare senza "forzare" la mano.

recessione gengivale

Celebrità e denti d'oro

Non solo rapper, ma anche personaggi famosi come Madonna, Kim Kardashian, Mike Tyson, Beyonce, Justin Bebier e il figlio di Will Smith adorano adornare i denti con oro e diamanti. In molti casi si tratta di "grill", gioielli dentali removibili creati apposta per ostentare ricchezza. Altri sono veri e propri denti preziosi che in molti casi sono stati sostituiti senza una reale necessità, ma dettati dalla moda. Stile di vita o meno, fanno bene alla salute dei denti?

Essendo per lo più intesi come decorazioni, a volte usando questi grill alcune celebrità hanno sofferto allergie da metallo, irritando la zona orale, o hanno commesso la stupidaggine di incollarli con materiali non idonei alla salute della bocca, causando danni ai denti e alle gengive.,Per non parlare della festa di batteri dopo i pasti che riescono ad insinuarsi facilmente negli spazi creati di questi grill. Immaginate come sia azzardato lavarsi i denti con uno spazzolino con il rischio di farsi male sfregando con poca attenzione la superficie di un grill posizionato male.

Il PRONTO SOCCORSO DENTISTICO sconsiglia l'uso di questi "gioielli" e invita i suoi pazienti a condurre stili di vita più sani per prolungare la salute della bocca.

celebrita

Il PAPA riceve il codice deontologico

Una delegazione della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ha incontrato lo scorso 20 settembre Papa Francesco in Vaticano, consegnando al Santo Padre una copia del codice deontologico, riaffermando quei valori che tutelano la salute del cittadino.

Papa Bergoglio ha ringraziato i medici ricordando che "la medicina è a servizio dell’uomo, di tutto l’uomo, di ogni uomo. E voi medici siete convinti di questa verità sulla scorta di una lunghissima tradizione, che risale alle stesse intuizioni ippocratiche".

Papa Bergoglio

Xerostomia: secchezza orale

Indubbiamente nella terza età si viene aggrediti da diverse patologie dentali a causa di molteplici fattori: condizioni fisiche non ottimali, stress, dieta non equilibrata, fumo, alcool, problemi cardiovascolari, diabete e persino l'uso dei medicinali può portare criticità alla nostra bocca.

Quando le ghiandole salivari non producono saliva o è ridotta a causa dei farmaci o di determinate terapie e malattie sistemiche come la sindrome di Sjögren (una malattia infiammatoria che distrugge le ghiandole salivari minori e lacrimali), avviene la secchezza del cavo orale che causa difficoltà nella deglutizione. Oltre a poter comportare delle difficoltà nel linguaggio, avviene anche una notevole riduzione del PH orale che favorisce la crescita della flora batterica.

Questo disturbo, che colpisce il 20% degli anziani, viene chiamato Xerostomia e alla lunga può portare ad un aumento della carie, alitosi e candidosi nella bocca. Naturalmente un esame focalizzato sulla cavità orale permette di capire la situazione della mucosa, se sussistono lesioni e qual è la condizione di denti e gengive. Farmaci stimolanti e gomme da masticare o caramelle senza zucchero contenti xilitolo possono produrre ripristinare la salivazione, quindi nulla di preoccupante se vi fate controllare dal vostro dentista. Non allarmatevi se vi capita capitare di svegliarvi la mattina con la bocca secca: spesso succede a causa dell'eccessiva respirazione orale in un ambiente secco, ed è più semplice porre rimedio senza ricorrere al medico.

secchezza orale

Otturazioni con antibatterico

L'Università di Tel Aviv ha studiato un'innovativa resina composta da nanoparticelle antibatteriche che eviterebbe la formazione di nuove carie. Non è raro che a seguito di un intervento estrattivo o di devitalizzazione, i germi possano infiltrarsi cariando nuovamente il dente procedendo verso la radice. Questa nuova resina potrebbe quindi dare ridurre i rischi di un ritorno di carie, ma naturalmente siamo ancora in fase di studio e saranno necessari ulteriori test prima dell'applicazione su larga scala.

otturazioni antibatterico

Giorni di AFA anche per i denti

Il caldo di questi giorni è stato tremendo per il nostro corpo, che all'improvviso si è trovato costretto ad affrontare le alte temperature, un record che a Torino ha toccato i 41 gradi. Ma d'estate i nostri denti, anche semplicemente mentre siamo in spiaggia a prendere il sole, possono soffrire la proliferazione dei batteri, soprattutto a fronte di una infezione, un granuloma, un ascesso dentale.

Consumare bibite fredde prese dal frigo, nonché ghiaccioli e gelati, porta i denti a sopportare improvvise escursioni termiche e per chi soffre di pulpite può ritrovarsi ad incorrere alla devitalizzazione del dente. Ma non sono solo gli alimenti freddi a causare fastidi, ma anche la pressione per le immersioni subacquee e le escursioni ad alta quota. Senza parlare, soprattutto per i bambini, degli zuccheri contenuti nei gelati che vanno ad intaccare lo smalto e in vacanza si tende ad abbassare decisamente la guardia.

Consigliamo pertanto moderazione, non trascurate la pulizia quotidiana dei denti e in mancanza dello spazzolino, mangiare mela o masticare gomme senza zucchero allo xilitolo aiuta a stimolare la salivazione, perché la sua riduzione favorisce la permanenza di zuccheri e sostanze acide che sciolgono il calcio presente nello smalto, favorendo la rapida insorgenza della carie.

afa e denti

Come sono fatte le VITI in TITANIO

Nei nostri impianti dentali inseriamo delle viti negli alloggiamenti delle protesi che vengono fissate alle arcate dentali. L'idea che qualcosa di estraneo venga avvitato nel nostro corpo causa una ingiustificata preoccupazione, perché la tecnologia e le operazioni di intervento sono oggi ormai indolori. Queste viti sono realizzate in titanio, un metallo che il professor Branemark scoprì essere biocompatibile nel 1952. Sono passati 67 anni da allora e la scienza ha permesso di elaborare tecniche e protesi utilizzando queste viti per fissare, nel nostro caso, gli impianti all'osso mandibolare o mascellare, sostituendo di fatto la radice originaria di un dente.

All'estremità della vite viene inserita una corona artificiale, sostituendo di fatto i denti andati perduti. L'affidabilità, la resistenza e la tenuta di queste viti permettono la masticazione anche dei cibi più ostici. Inoltre, adottando un rivestimento in ceramica, questo artificio assomiglia nella forma e nel colore al dente vero e proprio, tanto da essere ormai indistinguibile. E si torna ad essere fieri del proprio sorriso.

viti in titanio

Consigli per la lettura

Consigliamo un libro che ha come protagonista un dentista. Miika Nousiainen ci porta in uno studio dentistico dove si creano situazioni divertenti, sfociando in un viaggio on the road pieno di sentimento ed emozioni. Cercheremo di prenderne una copia da tenere in sala d'aspetto perché è una lettura davvero piacevole.

Libro Alla Radice

Fai da te per sbiancare i denti?

In farmacia è possibile acquistare prodotti promossi per combattere l'ingiallimento dei denti. Gran parte di questi prodotti si concentrano sull'azione sbiancante dello smalto Non era però chiaro quali effetti avrebbero avuto sulla dentina, tessuto duro che sta sotto lo smalto a protezione della polpa. Gli effetti di questa azione, secondo studi più approfonditi, hanno rivelato che la dentina subisce un'alterazione della struttura che mette a rischio la protezione dei denti. I prodotti fai-da-te hanno un beneficio economico, ma se trattati con poca attenzione possono causare dei danni. Una pulizia dentale effettuata da un professionista senz'altro permette maggiore efficacia e sicurezza per la salute della bocca del paziente, ed un sorriso ancora più smagliante.

Sbiancante

Quando c'è poco osso

Nel corso della nostra attività alcuni nostri pazienti sono venuti in studio al Pronto Soccorso Dentistico dopo aver subito la perdita di denti, e hanno scoperto di essere soggetti ad atrofia ossea mandibolare. In questi pazienti l’altezza media dell’osso sull’arcata inferiore della regione frontale era davvero esigua per intervenire adeguatamente. In questi casi intervenire con un impianto All On Four è complicato e per una maggiore stabilità consigliamo un'arcata sostenuta da 6 impianti dentali. Grazie all'utilizzo di materiali biocompatibili si può rigenerare l'osso, inserendo impianti provvisori ed intervenire solamente dopo che l’innesto osseo si è stabilizzato in almeno 6 mesi.

poco osso

Buona Pasqua

Auguri e ci raccomadiamo: moderatevi con il cioccolato.

buona pasqua

Mangiare con la protesi

La prima volta che si mastica del cibo, durante un pranzo o una cena, dopo essersi sottoposti ad un intervento di implantologia, si potrebbe avere una sensazione di disorientamento. Ma è come andare in bicicletta, è necessario "allenamento" e bisogna abituarsi a masticare, iniziando per gradi, lentamente e con attenzione. State tranquilli, la protesi non si stacca! E' consigliato anche masticare una gomma senza zucchero che non si attacca ai denti: permette a mandibola e mascella di riacquistare l'azione motoria e di abituarsi all'opera masticatoria.

mangiare protesi dentale

Ti cade la dentiera mentre mangi?

Ridendoci sopra, un nostro vecchio e simpatico paziente che non vedevamo da tempo è venuto in studio e ci ha raccontato del recente pranzo di nozze a cui aveva partecipato. Tra un brindisi e l'altro e un "viva gli sposi" gli era capitato di addentare un pezzo di carne stracotto. Ma nel strappare la carne con la dentiera... questa è scappata dalla bocca, con conseguente imbarazzo dei presenti alla tavolata: una scena da film comico. Proprio per questo il nostro paziente aveva visto sul nostro sito la pagina dedicata alle protesi sostenute da 4 o 6 IMPIANTI DENTALI e non volendo più fare brutte figure, intende tornare a masticare bistecche come prima della caduta dei denti, scegliendo la nostra offerta. Bentornato, signor Michele

dentiera caduta

Batteri dei denti causano il cancro

ANSA: CANCRO AL COLON CAUSATO ANCHE DA BATTERI DEI DENTI Prevenzione dentale significa anche informare i pazienti del progresso scientifico: recentemente dei ricercatori americani hanno scoperto che un batterio della placca dentale favorirebbe la crescita dei tumori al colon. Consigliamo visite e cure dentali proprio per prevenire situazioni che potrebbero compromettere non solo la bocca, ma anche il cuore e altri organi del corpo umano. Non trascurate certe problematiche. Link all'approfondimento

cancro al colon